colorimetria
logo
unnamed
associazione futura memoria

facebook
instagram
whatsapp
associazione futura memoria
associazione futura memoria
loghi (2)
loghi (1)

ASSOCIAZIONE FUTURA MEMORIA

PIAZZA F. MATTEUCCI 11 - 50013 

CAMPI B.ZIO (FI)

CODICE FISCALE 94218760489

info@afmemoria.it

viaggi@afmemoria.it

055 0106732

alexander-londono-izzam0b7cqu-unsplash

© Copyright 2023 - Associazione Futura Memoria - Tutti i diritti riservati

Iscrizione Atto Dirigenziale n.3433. N° iscrizione 1073. 

 C.F.: 94218760489  PEC: afmemoria@pec.it

afmemoria

Cookie Policy              Privacy Policy

I contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

chi salva una vita, salva il mondo -talmud

MISSION

Chi proteggeva gli ebrei?

Molte furono le figure, seppure controverse, e i paesi

che cercando di salvare quanti più ebrei possibili, tra

questi vi erano anche i semplici cittadini, che a prescindere dal numero di persone salvate, dimostrarono tanto coraggio, rischiando la propria vita, coraggio che a volte viene a mancare in situazioni meno estreme.

Tra le figure più controverse ritroviamo Papa Pio XII, che nel 1943 tramite il Vicariato di Stato, attestò l'extraterritorialità di ogni chiesa come luogo sacro e quindi inviolabile. 

Questo perché una speranza, un rifugio per fuggire dai nazisti fu spesso dato da chiese Cristiani, conventi e istituti religiosi; qui si nascosero ebrei, insegnadogli preghiere e la vita Cristiana, per farli confondere al meglio.

Tuttavia non solo la Chiesa difese la vita degli Ebrei, ma molti cittadini e paesi:

 

A Budapest, i diplomatici Giorgio Perlasca, Raoul Wallenberg, Carl Lutz, fornirono agli ebrei decine di migliaia di "certificati di protezione" o lasciapassare. 

A Cracovia, Schindler, salvò più di mille lavoratori ebrei nella fabbrica, impedendo loro la deportazione ad Auschwitz. Da questa storia nasce il celeberrimo film di Spielberg.

In Italia, Francia e Belgio, le reti clandestine organizzate da comunità cristiane salvarono migliaia di vite. 

In Polonia l'Esercito Nazionale (AK) diede il sostegno agli ebrei. Lo Zegota, era stato istituto per fornire beni di prima necessità agli ebrei, supporto e salvataggio; infatti era il nome in codice del Consiglio per l'aiuto agli Ebrei. 

La Danimarca, occupata dai Tedeschi, fu sede della più grande e completa operazione di salvataggio. La Polizia Segreta Tedesca, aveva progettato di pianificare tutti gli ebrei danesi, ma la Resistenza, organizzòun'operazione per mandarli al sicuro in Svezia. (circa 7.500 ebrei)

FONTI:

http://www.cdec.it/public/testimonianze.pdf

https://www.agi.it/cronaca/shoah_ospedale_ss_ebrei_soffitta-6936388/news/2020-01-23/

https://encyclopedia.ushmm.org/content/it/article/rescue